Riequilibrare finalmente la situazione fiscale con Campione d’Italia


23 novembre 2009

Dopo le diverse sollecitazioni, anche il Comune di Melide scrive alla Direzione del Dipartimento delle finanze e dell’economia.

Melide come altri comuni del Basso Ceresio da anni segue con interesse l’evolversi degli accordi tra il Cantone e l’enclave di Campione d’Italia. Le recenti sollecitazioni di membri della commissione della gestione trovano il consenso del Municipio melidese che si auspica una revisione dell’accordo.

Il Municipio ricorda che la battaglia a favore di un adeguato, nonché equilibrato ristorno fiscale nei confronti dei Comuni come Melide resta senza risultati da decenni. Già oltre 10 anni fa, in occasione della precedente revisione dell’accordo, le rimostranze dei Comuni toccati furono ignorate: nella fattispecie l’accordo prevedeva un ristorno soltanto per una minoranza di cittadini che adempievano a tutta una serie di criteri cumulativi. Nel caso melidese la compensazione concerneva unicamente 9 soggetti su un totale di 32 cittadini che abitavano a Melide e il cui reddito famigliare era esclusivamente legato ad attività professionali svolte a Campione d’Italia.
Il resto è storia più recente: dall’anno 2006 nessuna compensazione e più stata prevista.
Questa situazione resta inspiegabile anche verso i cittadini che, soprattutto negli ultimi anni, si vedono confrontati con una grave carenza di alloggi ed a costi per la relativa locazione con un’evoluzione esponenziale. D’altro canto risulta sempre meno difendibile la posizione di coloro che esplicano attività lucrativa nell’enclave italiana, attualmente 34 residenti stabilmente a Melide, e che, spesso benestanti, non contribuiscono finanziariamente alle prestazioni di cui usufruiscono a prescindere dalla loro buona volontà. Una partecipazione ai costi dei 34 cittadini melidesi in questione per la messa a diposizione dei servizi pubblici secondo i contributi forfettari in vigore fino a 4 anni fa, permetterebbe il finanziamento di un’intera sezione delle scuole elementari!

 

Il Municipio di Melide, all’unanimità, esige che l’attuale situazione di squilibrio, inspiegabile sotto numerosi punti di vista, venga finalmente risolta, nel rispetto del principio della causalità dei costi e auspica dunque una revisione dell’accordo che tenga conto delle annose rimostranze dei Comuni toccati da una situazione che per certi versi ha dell’incredibile.

 

Per informazioni:
Angelo Geninazzi, capo dicastero finanze – 079/383.79.13

Per Informazioni:

 

Cancelleria comunale

Segretario comunale: Alfio Vananti
T +41 91 640 10 70
F +41 91 640 10 82
cancelleria@melide.ch
 

Image