Gestione finanziaria


Uno sguardo attento alle finanze pubbliche (bilanci e conti economici dei Comuni) è alla base di qualsiasi attività o dicastero comunale. Una buona gestione finanziaria risulta dunque una disciplina trasversale nell'amministrazione di un Comune.

 

Conti comunali in buona salute non sono sinonimo di avanzi d'esercizio milionari o capitali propri imponenti. Una gestione delle finanze pubbliche equilibrata implica da una parte un'attenzione particolare alle uscite, da ponderare secondo criteri di efficienza e di proprozione, e dall'altra un compromesso a livello di entrate. Queste ultime si compongono da entrate correnti (tasse causali come i ricavi di parcheggio, gli affitti del porto o le tasse per i rifiuti) e dal gettito (entrate derivanti dalle imposte). In riferimento a quest'ultima categoria di risorse, risulta rilevante la composizione economica dei contribuenti. Con una maggiore presenza di persone giuridiche, l'andamento delle finanze pubbliche comunali sarà più soggetto alle fluttuazioni congiunturali.